A Mantova posticipata l’accensione del riscaldamento al 29 ottobre

A Mantova posticipata l'accensione del riscaldamento al 29 ottobre

MANTOVA – Il Comune di Mantova posticipa al 29 ottobre l’accensione del riscaldamento negli edifici della città.
Il sindaco Mattia Palazzi ha firmato oggi un’apposita ordinanza.
“In sintonia con il decreto legge Cingolani, piano nazionale di contenimento dei consumi del gas, che ha posticipato l’accensione del riscaldamento al 22 ottobre, l’Amministrazione di Mantova, complice un inizio autunno piuttosto mite, ha ulteriormente prorogato l’avvio degli impianti termici ad uso riscaldamento al 29 ottobre. Un provvedimento adottato da numerose altre Amministrazioni, e motivato oltre che da temperature sopra la media stagionale, dalla necessità di ridurre il consumo di energia e migliorare la qualità dell’aria” spiegano da via Roma.
Sono esclusi dall’ordinanza gli edifici adibiti a ospedali, cliniche o case di cura e assimilabili ivi compresi quelli adibiti a ricovero o cura di minori o anziani, nonché alle strutture protette per l’assistenza ed il recupero dei tossico-dipendenti e di altri soggetti affidati a servizi sociali pubblici; scuole materne e asili nido, piscine, saune e assimilabili, edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili, nei casi in cui ostino esigenze tecnologiche o di produzione.