De Marchi (Fdi): “Telecamere e presidi delle forze dell’ordine contro spaccio e degrado in stazione”

Luca de Marchi
MANTOVA – Il capogruppo di Fratelli d’Italia, Luca De Marchi, prepara un’interrogazione in consiglio comunale, riguardante la sicurezza nella stazione ferroviaria di Mantova. “Degrado, spaccio, risse: quali sono i piani per la messa in sicurezza? – chiede il consigliere – Premesso che le competenze della polizia locale sono limitate, così come le risorse fisiche a disposizione. E’ evidente che non si possa richiedere un ulteriore sforzo ad una forza già sottoposta ai limiti di capacità prima che sia potenziato l’organico. L’Amministrazione non ha competenza sulle forze dell’ordine, ad esclusione della polizia locale, è però vero che ha un contatto diretto con lo Stato e quindi con le altre forze che presidiano il territorio”.
“Considerato che lo scenario che emerge dalla stampa, e dai racconti dei cittadini, relativo alla situazione della stazione non è positivo – prosegue De Marchi -, lo spaccio di sostanze stupefacenti che ha spesso come vittima i giovani, è diffuso tanto nelle ore notturne quanto in quelle diurne. Senza parlare poi di episodi di risse e degrado. Per questo interrogherò il Sindaco e la Giunta, per essere informato in relazione ad eventuali piani relativi all’installazione di telecamere di sicurezza nella stazione e nei punti che presentano criticità. E se sia in previsione, o già attualmente esistente, una sala controllo che monitori in tempo reale le telecamere sul territorio per garantire un pronto intervento. Se saranno, infine, previsti presidi permanenti delle forze dell’ordine nell’area della stazione”.