Fdi plaude all’altolà di Giorgetti sulla cessione di Iveco. Beduschi: “Industria strategica per il mantovano”

Lo stabilimento Iveco di Suzzara

MANTOVA – Soddisfazione da parte di Fratelli d’Italia per l’interessamento del ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti riguardo la possibile cessione del gruppo Iveco alla cinese FAW. Il ministro ha già anticipato che il governo valuterà la possibilità della “golden power”, ovvero la protezione di un asset strategico. “In questi giorni ritorna d’attualità il problema legato al futuro dell’azienda Corneliani – spiega il portavoce provinciale di Fdi Alessandro Beduschi -, una realtà che tra dipendenti e indotto interessa circa 400 nuclei famigliari nel mantovano. In modo silente ma molto preoccupante, si profila un altro enorme problema occupazionale, la possibile vendita dell’Iveco in mani cinesi: qui i numeri sono drammaticamente più rilevanti. Stiamo parlando di quasi 4000 occupati di cui 1800 nel mantovano. La senatrice Isabella Rauti insieme ai colleghi Urso e Maffoni avevano già, alle prime avvisaglie, sollecitato il governo Conte a porre massima attenzione su questa trattativa che riguarda un’azienda strategica sia per la Difesa del Paese, sia per il benessere di tante famiglie tra Mantova e Brescia. Ora Fratelli d’Italia si compiace che con l’arrivo del ministro Giorgetti la questioni inizi ad avere l’attento interesse dell’esecutivo. L’interesse nazionale va difeso con orgoglio e energia, anche perché il sistema economico-sociale mantovano non sarebbe in grado di reggere a una probabile perdita occupazionale di questa entità. Ringraziamo e esortiamo tutte le forze politiche mantovane a sensibilizzare i propri rappresentanti su un tema troppo importante per il futuro dei nostri territori”.

Leggi anche: Timori per la cessione di Iveco ai cinesi. Fratelli d’Italia chiede di tutelare la produzione, interrogazione in Senato