Israele ha adottato il Green Pass, il passaporto vaccinale per accedere nei luoghi pubblici

AstraZeneca, ok Aifa fino a 65 anni. Varianti brasiliana e sudafricana:

Israele  ha adottato il passaporto vaccinale o meglio il “Green Pass” grazie anche all’elevato numero di persone vaccinate, ben 4 milioni. Da ieri, domenica 21 febbraio,  sono stati riaperti  centri commerciali, palestre, piscine e centri sportivi  ma solo per chi potrà esibire il certificato che attesta di avere già ricevuto anche la seconda dose di vaccino da almeno una settimana. Queste persone potranno quindi avere libero accesso in tutti i luoghi pubblici sempre però indossando i presidi di sicurezza.  Il governo ha deciso di non punire i no-vax, però, e quindi in alcuni locali è consentito di entrare a chi rifiuta di vaccinarsi e ai minori di 16 anni che non sono previsti nella campagna e non hanno mai preso il Covid-19: da oggi possono frequentare negozi, supermercati, musei, biblioteche.