Ponte Acquanegra-Calvatone, mille firme. Parere della Soprintendenza tra una decina di giorni

ACQUANEGRA – Hanno superato ormai le 1.000 unità, le firme per chiedere una riapertura celere del passaggio sul fiume Oglio tra tra Calvatone e Acquanegra. A farsi portavoce di questa problematica è stato anche il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio: “Sono 300 le firme raccolte a Bozzolo nel fine settimana, con una grande partecipazione dei giovani. La sottoscrizione ha raggiunto quota 1.000, per risolvere l’annosa questione della chiusura del ponte sull’Oglio. La partecipazione popolare è stata trasversale, con grande attenzione da parte della popolazione. Si tratta di un passaggio importante per tutta la zona: alcune piccole attività stanno perdendo buona parte degli incassi (alcune anche il 35-40%) senza il passaggio, inoltre è forte l’integrazione dei due ospedali di Bozzolo e Asola. Senza il ponte i tempi di percorrenza si allungano”. La petizione chiede una soluzione rapida, e una riapertura immediata del traffico ciclopedonale. “La soprintendenza regionale dovrebbe esprimersi attorno al 22-23 di febbraio” segnala Torchio, la soluzione è quella di un ponte militare Bailey, che avrebbe tempi piuttosto brevi di realizzazione, tamponando l’emergenza.