Porto Mantovano, Facchini (M5S): “Interventi di pronto soccorso nella struttura del CSI”

Porto, verso il post pandemia: quasi un milione di euro per opere pubbliche, welfare e giovani

PORTO MANTOVANO – Ampliamento della sede interventi di pronto soccorso e trasporto infermi di Piazza dei Marinai: stata depositata la mozione in Consiglio comunale a Porto mantovano riguardante l’approvazione del progetto.

“Pur apprezzando lo sforzo progettuale l’intervento deliberato è da ritenersi del tutto avulso al contesto urbano, in termini di funzionalità”, dichiara la consigliera comunale M5S Renata Facchini. “Forse – continua – il Comune di Porto Mantovano si è scordato di essere proprietario del Centro Servizi alle Imprese (CSI), oggi in stato di abbandono.
Con adeguati accorgimenti, potrebbe ospitare una moderna sede per gli interventi di pronto soccorso anche al servizio dei comuni vicini, con la possibile creazione anche della piazzola per l’elisoccorso”.

La mozione chiede, dunque di sospendere la delibera di luglio scorso e “di attivare verifiche con AREU (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza) per la stesura congiunta, coinvolgendo anche i comuni contermini, di un piano di fattibilità per la creazione di un polo operativo modulare per gli interventi di pronto soccorso nella struttura del CSI; infine di attivare contestualmente verifiche per adibire l’attuale sede interventi di pronto soccorso e trasporto infermi sita a Bancole in Piazza dei Marinai, ad uffici amministrativi per le realtà del volontariato attivo che si occupano del trasporto di anziani ed infermi, con eventuale punto medicazioni, nonchè per gli uffici della Protezione Civile Comunale”, conclude Facchini.