Giunta Palazzi:approvato accordo per prevenzione degrado e occupazioni case Aler

A livello provinciale, Mantova conta solo 3 Comuni su 68 con accertamenti di evasione fiscale. Il capoluogo si ferma a 250 euro

Un accordo per migliorare le attività di prevenzione del degrado e delle occupazioni abusive delle case Aler è quello che è stato approvato questa mattina dalla giunta comunale di Mantova, di durata triennale, l’accordo è stato deliberato dalla Regione Lombardia.

“L’Amministrazione Comunale ha tra i suoi obiettivi quello di migliorare le condizioni di vivibilità e fruibilità del territorio negli spazi pubblici e privati – ha detto l’assessore alla Polizia locale del Comune di Mantova Iacopo Rebecchi  – oltre a garantire la sicurezza urbana dei cittadini, il sereno e ordinato vivere civile e preservare il decoro urbano”. L’accordo firmato oggi – continua Rebecchi  –  ha come fine quello di prevenire e contrastare azioni illegali negli immobili Aler e nei quartieri a più alta densità di tali immobili”.

Tale accordo prevede che i Comuni, attraverso associazioni operanti in questi quartieri, possano proporre a Regione progetti di sicurezza urbana.

“L’obiettivo dell’accordo è quello di facilitare il lavoro della Polizia Locale – ha sottolineato Rebecchi –, installando impianti di videosorveglianza all’esterno degli immobili Aler per controllarli, permettendo interventi di natura preventiva, il controllo del territorio ed il contenimento dei fenomeni criminosi grazie alle segnalazioni di presidi attivi degli abitanti residenti negli stabili di edilizia residenziale pubblica di proprietà o in gestione dell’Aler”.

I Comuni, di concerto con gli enti gestori, possono anche promuovere l’adozione di strumenti per la formazione di un contesto sociale e abitativo sicuro, tra cui i patti locali di sicurezza urbana, il custode sociale, il portierato sociale, l’apertura di spazi nei quartieri partecipati dai cittadini residenti, quali presidi attivi degli abitanti, la realizzazione di impianti di videosorveglianza in base alle vigenti leggi.