Il voto conferma la fiducia ai sindaci uscenti

Il voto conferma la fiducia ai sindaci uscenti

MANTOVA – Quattro sindaci uscenti confermati per il secondo mandato e Nicola Cavatorta a Viadana, in continuità con l’azione amministrativa del fratello Giovanni scomparso lo scorso anno, che andrà al ballottaggio forte del maggior numero di consensi.
Non c’è che dire le elezioni del 20 e 21 settembre 2020 hanno confermato la sostanziale tendenza dei mantovani a dare fiducia ai sindaci uscenti.
E non c’è solo Palazzi a conquistare percentuali al di sopra di ogni più rosea previsione, perchè, se il sindaco di Mantova viene riconfermato con oltre il 70% dei consensi, a Curtatone Carlo Bottani gli si avvicina con uno straordinario 67% dei voti. 
Bottani raccoglie i frutti di cinque anni di Amministrazione che i suoi cittadini hanno giudicato positiva a cui si aggiungono quelli dei mesi dell’emergenza Covid in cui il sindaco di Curtatone ha cercato di darsi da fare in ogni modo per aiutare la sua comunità prima e poi quella di tutto il mantovano, recuperando mascherine in ogni angolo d’Italia. Partiva al volante della sua auto e che fossero cento, cinquecento o mille chilometri poco importava: l’importante era tornare con i carichi di mascherine che all’epoca sembravano introvabili. Le ha distribuite più volte a tutti i suoi cittadini e poi a quelli degli altri comuni, alle Rsa, alle associazioni, persino agli ospedali.
Un’attività, una mission per cui il primo cittadino di Curtatone si è guadagnato l’appellativo di “angelo delle mascherine”. 
Certo sul voto si sono fatti sentire anche i quattro anni precedenti e un’azione amministrativa portata avanti come dicono i suoi “nel segno di una politica che cerca sempre di arrivare a una mediazione ma mai al ribasso, a un incontro magari dopo a un confronto”.
Anche Cappa a Monzambano si conferma sindaco staccando lo sfidante Alberto Rama di ben 554 voti. Una vittoria netta quella del primo cittadino uscente del Comune collinare che negli ultimi cinque anni è riuscito a creare un clima nuovo che va oltre le classiche divisioni partitiche. 
Una vittoria invece al fotofinish per Daniela Castro a Castel D’Ario che ha battuto Giampaolo Turazza con soli 25 voti di scarto.