Stop alle raccomandate, le multe arrivano sul telefonino. Sperimentazione a Mantova sino a fine anno

Stop alle raccomandate, le multe arrivano sul telefonino. Sperimentazione a Mantova sino a fine anno

MANTOVA – Le multe stradali arriveranno anche direttamente sul telefono cellulare o sul computer di casa. Accadrà a Mantova, almeno sino al 31 dicembre, il periodo di sperimentazione di un progetto finanziato da Pnrr a cui il Comune capoluogo ha aderito. La giunta ha già dato il via livera alla sperimentazione frutto di un accordo con il ministero per l’innovazione tecnologica-dipartimento per la trasformazione digitale per la sperimentazione della piattaforma delle notifiche digitali che permette alle Pubblica amministrazione di inviare ai cittadini notifiche con valore legale relative agli atti amministrativi.
La sperimentazione consentirà anche un risparmio per i cittadini che non dovranno pagare le spese di notifica di 19,70 euro.
Le multe saranno notificate attraverso email e la App Io sia sul telefonino che sul pc. Ancora non sono state illustrate le modalità dettagliate con cui avverrà il servizio. Laddove è già partita la sperimentazione, come ad esempio a Verona, il servizo riguarda le multe per le quali non si riceve una immediata contestazione.
Nel caso delle altre infrazioni viene registrata la targa del veicolo e trasmessa all’archivio verbali che, controllando il codice fiscale, verifica se il proprietario è dotato dell’App Io e in quel caso la multa arriva dunque su cellulare o pc. Il cittadino, ricevuta la comunicazione, può esaminare la contravvenzione, già ridotta del 30% e senza spese di notifica, può visualizzare le immagini che sono state registrate, può controllare la dichiarazione patente a punti, può richiedere assistenza ed infine può pagare tramite pagoPA. Tutto senza muoversi da casa.