Confindustria, Bonomi: “Avanti tutta col green pass sul lavoro”. Bianchi: “l’Università di Mantova dia profili utili alle aziende”

MANTOVA – Dall’assemblea di Confindustria Mantova arrivano alcuni messaggi forti e chiari, sul green pass nei luoghi di lavoro innanzituttto. E a ribadirli è il presidente di Confindustria Carlo Bonomi anche quest’anno presente all’assise virgiliana tenutasi per la prima volta in un’azienda: lo stabilimento di logistica di Connecthub di Thun a Valdaro.
“Il 15 ottobre partiamo col green pass sui luoghi di lavoro, no ad alcuni rinvio” dice il numero uno di Confindustria che poi affronta anche il tema della ripresa inficiata dal problema della mancanza di materie prime, la cassa integrazione all’Iveco per il non arrivo di microchip parla da sola, ma tocca anche la questione della mancanza di figure professionali appropriate. Un problema questo da tempo lamentato anche da Confindustria Mantova come evidenziato nel suo intervento anche dal presidente Edgardo Bianchi che, a proposito del via al green pass il 15 ottobre nelle aziende dichiara: “probabilmente qualche difficoltà nei primi giorni ci sarà, bisognerà usare molto buon senso, ma questa indubbiamente è la strada giusta”-
Sia Bonomi che Bianchi toccano anche la brutta pagina delle violenze contro il mondo del lavoro, sabato assaltata la sede nazionale della Cgil, oggi il bersaglio sono state alcuni sedi di Confindustria.

Bianchi poi nel suo intervento torna sulla necessità delle infrestrutture per Mantova ma si dice anche abbastanza fiducioso per alcuni sviluppi come il fatto che Regione Lombardia lo scorso settembre abbia finalmente candidato ufficialmente il sistema idroviario mantovano a Zona Logistica Semplificata, aprendo scenari importanti per lo sviluppo di tutta l’area e di conseguenza del nostro territori

L’assemblea quest’anno è stata incentrata su due tavole rotonde con le quali si è affrontato il tema delle mutuazioni. La prima ha visto tra gli altri la partecipazione del sottosegratario di Stato Bruno Tabacci che ha sottolineato come senza le riforme lanciate dal governo sarà impossibile crescere negli anni con continuita’ e stabilità. Sul pnnr Tabacci ha dichiarato che “siamo all’interno di un passaggio che dire epocale e’ poca cosa, la macchina dello Stato, le amministrazioni centrali e periferiche, devono dare il meglio”.

Durante l’assemblea sono state premiate quattro aziende che nel 2021 hanno superato i 50 anni di associazione a Confindustria Mantova: Golden Lady, Freddi Dolciaria, Relevi e Ferrari Spa.

Vedi l’approfondimento video con le interviste al presidente di Confindustria Carlo Bonomi, al presidente di Confindustria Mantova Edgardo Bianchi, all’ex numero uno di Confindustria Emma Marcegaglia e al sindaco di Mantova Mattia Palazzi.

 

 

AGGIUNGI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here