Coronavirus, scuole per ora aperte nel mantovano. Università chiusa per una settimana

Bozza del Ministero sul rientro a scuola: ecco come si tornerà in classe a settembre

MANTOVA – Scuole al momento aperte domani nel mantovano (molti istituti casualmente sono chiusi per due giorni domani e martedì per la tradizionale chiusura degli ultimi due giorni di Carnevale) visto che nel territorio non si sono ancora registrati casi di contagio da Coronavirus ma le indicazioni potrebbero cambiare proprio qualora dovessero venire accertati dei casi.
Lo dice a tal proposito lo stessa comunicazione della Prefettura di Mantova che recita: “ove dovessero essere accertati casi di infezione verrebbero attuati i protocolli nazionali e regionali che comportano, come già avvenuto in altri territori, l’emissione di un’ordinanza a cura del Ministero della Salute e della Regione Lombardia contenente le misure prescrittive da attuarsi”.
Se l’indicazione per le scuole è quella al momento di un’apertura, discorso diverso per l’università. In tutta la Lombardia infatti le università rimarranno chiuse per una settimana e questo a causa del fatto che, a differenza delle scuole che hanno una frequentazione locale, gli studenti si spostano da una città all’altra.
A tal proposito un comunicato del Rettore dell’Università degli Studi di Bergamo e Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde Remo Morzenti Pellegrini , recepito subito anche dalla Fondazione Universitaria di Mantova, dichiara: ” Tutte le attività didattiche saranno sospese nelle università lombarde dal 24 al 29 febbraio. L’evoluzione della situazione relativa alla diffusione del Coronavirus – dice il professor Morzenti Pellegrini – impone l’adozione di misure cautelative a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle attività istituzionali di tutti gli atenei della Lombardia, stante la naturale e massiccia mobilità degli studenti, lombardi e non, all’interno del territorio regionale.
Nei giorni da lunedì 24 febbraio a sabato 29 febbraio, saranno sospese le attività didattiche (lezioni, esami e lauree). Riteniamo che, in assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno riprendere lunedì 2 marzo. Sedute di laurea ed esami saranno rinviati secondo calendari che verranno predisposti dalle singole sedi. La nostra azione avviene e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie. Informeremo studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile”.