Covid, Asst incontra i farmacisti per capire la disponibilità a vaccinare. Arrivate altre 3.500 dosi

Covid, Asst incontra i farmacisti per capire la disponibilità a vaccinare. Arrivate altre 3.500 dosi

MANTOVA –  Sono arrivate questa mattina le 3.500 dosi settimanali di vaccino anti-Covid Pfizer-BioNtech destinate all’Asst di Mantova. E con queste ad oggi sono circa 4 mila le dosi a disposizione per la vaccinazioni di operatori sanitari e operatori e ospiti di Rsa che però andranno velocemente esaurendosi.
Basti pensare che alla volta delle Rsa solo tra ieri e oggi sono partite 3.200 dosi.
In tre settimane nel mantovano saranno effettuate dunque circa 10.500 vaccinazioni ma c’è assolutamente bisogno di aumentare questi numeri.
Da febbraio, quando partirà la vaccinazione degli ultraottantenni, le dosi in arrivo settimanalmente saranno 7 mila, numero che i dirigenti di Asst sperano possa aumentare ancora però e arrivare a 10 mila a settimana. In questo caso la popolazione mantovana potrebbe essere vaccinata in poco più di 10 mesi.
I piani vaccinali però a quanto pare non sono ancora del tutto definiti e molto dipenderà dalle dosi di vaccino disponibili e anche dal numero dei vaccinatori. 
Proprio nei prossimi giorni Asst incontrerà i farmacisti per verificare la possibilità che anche questi possano vaccinare. Disponibilità in tal senso è già arrivata dai medici di famiglia. 
E’ intenzione di Asst creare numerosi punti vaccinali in tutta la provincia e non dei grandi poli dove far convergere le persone. 
Al momento sarebbero escluse infatti ipotesi tipo drive-through.