Maturità: Pirandello, Ungaretti e il silenzio le tracce più scelte dagli studenti mantovani

MANTOVA – Escono alla spicciolata i maturandi mantovani, i primi in circa quattro ore hanno completato la prima prova di italiano, ma sono una minoranza. I più iniziano ad uscire dopo cinque ore sulle sei che avevano a disposizione per scrivere l’elaborato.
L’ansia è momentaneamente alle spalle, se ne riparla domani mattina per il secondo scritto. Cellulare alla mano c’è chi avverte subito casa su come è andata, chi si ferma a rilassarsi chiacchierando e confrontandosi con gli amici, chi fuma una sigaretta, ma quasi tutti  confermano: tracce fattibili. Vediamo quali sono state le scelte degli studenti in alcune scuole di Mantova

LICEO CLASSICO E LINGUISTICO MODERNO VIRGILIO

“Ho scelto la traccia di Ungaretti analizzato il testo e fatto vari collegamenti con altre materie. Mi sembra sia andata bene. Domani ho tedesco, è ho un po di ansia, ma speriamo bene. Dopo farò psicologia a Verona, basta per un po’ con le lingue, anche se mi mancheranno” ha spiegato Mia Giulia 5CL linguistico.

“Ho scelto la traccia di Pirandello – ci racconta Viola della 5BL del linguistico – Erano tutte abbastanza abbordabili, ma mi sentivo più sicura su Pirandello per la varietà di collegamenti su alienazione e progresso che potevo fare. Domani c’è tedesco, in 4° superiore sono stata in Germania per cui sono abbastanza tranquilla. Dopo? Medicina con specializzazione neurochirurgia o chirurgia plastica, ma visto che è un percorso lungo sono aperta anche ad altre possibilità da scegliere più avanti.

“Ho scelto Ungaretti – dice Priscilla della 5C del classico erano tutte abbastanza facili perchè permettevano molti collegamenti e mi sono spostata su storia dell’arte, storia e altri autori come Primo Levi. Domani c’è greco e sono abbastanza preoccupata. Per il dopo nessun dubbio: medicina a Parma con specializzazione anatomopatologo.

“Ho scelto la traccia su Pirandello – spiega Andrea 5C classico – lo spunto era interessante per fare collegamenti un po più attuali e con altre materie rispetto alle altre tracce. Per domani con greco sono abbastanza preoccupato, sul futuro nessun dubbio giurisprudenza”.

“La traccia che ho scelto è quella di attualità su estratto di Rita Levi Montalcini che parlava dell’imperfezione – ci spiega Marta 5B classico – era una bella traccia non me ne aspettavo una così ampia che mi desse così tanta possibilità di spaziare. Domani c’è greco sono preoccupata ma speriamo bene. Per il futuro sono ancora un po indecisa, lettere è una delle mie opzioni ma non sono ancora sicura”.

LICEO SCIENTIFICO BELFIORE

“Ho scelto la traccia sull’importanza dei silenzi nel dialogo – ci racconta Vittorio Felice 5G indirizzo sportivo – erano tutte delle buone tracce, ma questa era la più interessante anche se io mi aspettavo qualcosa di più attuale come l’intelligenza artificiale. Domani matematica sarà la parte più difficile, ma speriamo bene Dopo? Studierò business in America e giocherò a calcio”.

Vittorio Felice 5 G sportivo

“Ho scelto la traccia sulla condizione in Europa dopo la Guerra Fredda – ci spiega Emma 5G –  Speravo nell’intelligenza artificiale, perchè la guerra è già uscita più volte anche l’anno scorso e nelle simulazioni, ma l’ho scelta perchè dava degli spunti interessanti
Domani sarà la prova più impegnativa, ma ho studiato. Dopo? Sono ancora indecisa tra due facoltà: scienze motorie o forze scienze dell’informazione primaria.

Anche Filippo sempre della 5G ha scelto la traccia sulla Guerra Fredda “Oggi è andata bene, domani c’è matematica e qualche preoccupazione c’è ma vedremo di fare il possibile. Dopo andrò a studiare economia e management”

“Ho preferito il testo su perfezione e imperfezione – racconta Francesca 5G – domani matematica sarà un bell’ostacolo, ma sono carica. Nessun dubbio invece sul futuro: studierò biologia”

” Io ho fatto la traccia analisi del testo dell’importanza del silenzio e della parola – commenta Letizia 5G – era un po complicato ma non credo sia andato male. Domani sicuramente con matematica sarà più tosto, ma si fa. Futuro? Studierò medicina.

Letizia, Francesca, Emma, Filippo 5G

ITET MANTEGNA

Prima edizione della Maturità nella nuovissima sede dell’Itet Mantegna a Fiera Catena cove Maria Teresa della 5BR dichiara: “Ho scelto la traccia su Anna Frank e l’uso dei diari che sono stati abbandonati. Domani la seconda prova è economia e sono preoccupata perchè non sono molto brava. Sul dopo non ho ancora deciso, inizierò a lavorare e non ho ancora scelto l’università”.

“Anche io ho fatto la traccia su Anna Frank e l’ uso del diario – ci racconta Ilaria 5BS – ma mi sono concentrata di più sui social media che hanno preso il posto dei diari. Io faccio l’indirizzo sanitario e domani ho biochimica, ci sono molti argomenti possibili e non tutti vengono trattati durante l’anno per cui c’è un po di preoccupazione. Dopo? Se sono entrata farò medicina altrimenti biologia”.

IISS BONOMI MAZZOLARI,

Tra gli studenti dell’indirizzo enogastronomia e ospitalità alberghiera, c’è chi sceglie Ungaretti. È il caso di David e Tommaso della 5AS, che spiegano: “dovrebbe essere andata bene, la poesia l’avevamo studiata a scuola, quindi la conoscevamo bene e siamo andati sul sicuro”. Un colpo di fortuna che il compagno di classe Mattia ha deciso di non cogliere perché, spiega, “non mi trovo bene con l’analisi del testo, quindi ho pensato che fosse meglio puntare sul tema libero, sviluppando la traccia sul silenzio”.

Mattia, David e Tommaso della 5AS del Bonomi Mazzolari

Poco dopo escono altri due compagni di classe, Giovanni e Mattia. Hanno scelto il tema di attualità (C3) l’uno, quello sul silenzio l’altro. “Non ci aspettavamo questi temi – ammettono -, ma i testi argomentativi li trovo più semplici da sviluppare” spiega Giovanni. In ogni caso, entrambi lavorano già in ambito ristorativo a Mantova e ritengono che il loro futuro sarà proprio quello indicato dal corso di studi.

Giovanni e Mattia della 5AS del Bonomi Mazzolari

IS FERMI – ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO E LICEO SCIENTIFICO DELLE SCIENZE APPLICATE 
Al Fermi le tendenze variano a seconda della sezione. Mattia L. e Mattia P. della 5CMME (meccatronica) dell’Itis hanno scelto la traccia sull’elogio dell’imperfezione di Rita Levi Montalcini. “Ci sembrava la scelta più semplice da rielaborare e su cui creare un tema argomentativo – affermano – e la più legata a un pensiero che possiamo esprimere”. Stato d’animo per domani? “Ansietta ma siamo fiduciosi, stiamo facendo esercizi da inizio anno”.

Mattia P. e Mattia L. della 5CMME dell’Itis

Cristian e Nicola della 5ITEL (telecomunicazioni) dell’Itis, invece, hanno scelto entrambi Ungaretti. “Era molto più semplice delle altre – dicono – Ungaretti è un poeta che abbiamo affrontato durante l’anno e la poesia Pellegrinaggio era molto simile a Veglia che avevamo studiato in classe, quindi è stata quasi una traccia servita su un piatto d’argento. Piuttosto che improvvisare su una traccia argomentativa, è stato più facile così. Ma non solo noi: in tanti nella nostra classe hanno scelto questo tema”. Domani la seconda prova sarà su una materia particolare, sistemi e reti, “un po’ più complicata rispetto alla prima prova ma siamo tranquilli, abbiamo lavorato bene durante l’anno”. E il futuro? “Io vorrei andare all’Università di Brescia a seguire il corso di ingegneria delle tecnologie per le imprese digitali” dice Nicola, mentre Cristian sorprende manifestando il desiderio di fare carriera come carabiniere.

Cristian e Nicola della 5Itel dell’Itis

All’indirizzo di Chimica e Biotecnologie Ambientali dell’Itis, spiegano Arianna, Ilaria, Alice, Federico, Nicolò, Sabrina, Iacopo, Giulia e Chamudi – ci si è divisi in due: chi ha scelto la traccia sulla scrittura diaristica nell’era digitale, fornendo la propria opinione da millennial, e chi si è affidato all’elogio dell’imperfezione: “ci piaceva – affermano – il discorso attorno all’impossibilità di essere perfetti nella vita e nel lavoro. Domani abbiamo la prova di chimica organica, se siamo preparati? Sì e no. Non è una materia molto simpatica, richiede impegno mentale”. C’è chi andrà a fare biotecnologie a Verona, chi biologia, chi tenterà il test di medicina. Si resterà nel campo della scienza.

Le ragazze e i ragazzi di chimica e biotecnologie ambientali dell’Itis

Al Fermi c’è anche il Liceo Scientifico. Tommaso della 5B (scienze applicate) ha scelto pure lui la traccia sull’importanza del silenzio in una conversazione. “Mi interessa in quanto si applica molto al mio ambito di aspirazione, che è il teatro”. Domani, però, arriva la prova di matematica.

ISTITUTI REDENTORE 

Tema di attualità di Maurizio Caminito, incentrato sull’evoluzione che ha avuto la comunicazione dal passato fino ai giorni d’oggi, per Leonardo della 5^ Liceo Scientifico Redentore, “ho scelto la tipologia C2 perché rispetto alle altre mi permetteva di poter parlare di diversi argomenti creando vari collegamenti tra di essi, questo aspetto mi ha reso il lavoro più facile da eseguire”.
Ha scelto invece l’analisi del testo poetico il compagno di classe Gabriele il quale tramite la poesia “Pellegrinaggio” di Ungaretti ha potuto “raccontare diverse analogie tra l’esperienza della guerra raccontata dal poeta rispetto ad altri autori che hanno vissuto gli stessi momenti”, aggiungendo anche che, “a suo modo di vederla, tutte le tracce presenti quest’anno davano molta libertà agli studenti di esprimersi al meglio”.
Sia Leonardo che Gabriele non vedono l’ora di concludere il capitolo esami per festeggiare i risultati al mare con i propri amici.

Gabriele e Leonardo  Liceo Scientifico Redentore

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO PITENTINO

La tipologia B, con l’analisi e produzione di un testo argomentativo e i tre brani sui temi di attualità, supera le altre nella scelta degli studenti dell’Istituto tecnico economico Pitentino.  Christian 5^ A S.I.A e Luca della 5^ A R.I.M. hanno optato per “Riscoprire il silenzio” di Polla-Mattiot in cui, tramite il tema del silenzio appunto, hanno parlato dell’importanza di “avere un dialogo coeso, soprattutto visti gli ultimi tempi”. Per quanto riguarda il post diploma Christian pensa già a cercarsi un lavoro da questa estate mentre Luca vorrebbe intraprendere gli studi universitari in Economia.
Federico invece della 5^ A S.I.A. si è indirizzato verso il testo di Galasso “Storia d’Europa”, in quanto da “appassionato di storia contemporanea – spiega – ho trovato semplice trattare gli argomenti presenti nella traccia, rispetto ad un’analisi del testo poetico che, per essere ben eseguita, richiede un’ampia conoscenza del poeta in questione”. E la passione per la storia caratterizzerà anche il futuro di Federico: ha già infatti passato i primi test per studiarla anche all’università

 

Christian e Federico 5^ A S.I.A. Pitentino                  
Luca 5^ A R.I.M. Pitentino

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO CARLO D’ARCO

Matteo e Paolo della 5^ A.G. dell’Istituto Tecnico Tecnologico Carlo d’Arco si sono  indirizzati verso il testo di attualità di Caminito, ribadendo il concetto di “traccia più comprensibile e facilmente eseguibile rispetto alle altre”.

 

Matteo e Paolo 5^ A.G. Carlo d’Arco

AGGIUNGI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here