Parco Te e Martelli, possibili disagi per i parcheggi. Rebecchi: “1.000 posti in zona, non temiamo criticità”

MANTOVA – C’è qualche preoccupazione dalle parti di Viale Te per quanto concerne la disponibilità dei parcheggi al Martelli in coincidenza delle partite del Mantova Calcio. Dopo i lavori per il Parco del Te, infatti, non sarà più possibile per i tifosi accedere al parcheggio della Bocciofila su piazzale Montelungo, transitando davanti a Palazzo Te, ma i supporter, specialmente quelli provenienti dalla provincia, dovranno posteggiare l’auto nei parcheggi circostanti. E l’entusiasmo per la nuova stagione di Serie C in partenza, con gli abbonamenti schizzati verso quota 2.000, ha fatto sorgere qualche interrogativo sulla possibile mancanza di posti. Qualora poi la cavalcata dei biancorossi diventasse travolgente, come sperano gli sportivi, le presenze potrebbero arrivare stabilmente a quota 4.000. “Il fatto che le auto transitassero di fianco al palazzo più importante della città non era appropriato – dice l’assessore alla viabilità del Comune di Mantova Iacopo Rebecchi -, ora con l’ultimazione del Parco del Te, questo non sarà più possibile. Ma le alternative per i tifosi non mancano: abbiamo censito 1.000 parcheggi gratuiti, la domenica, nelle vicinanze dello stadio, tra Te Brunetti, Valletta Valsecchi o al parcheggio Kennedy, solo per citare alcune zone. Tanti tifosi abitano in città e già ora arrivano al Martelli a piedi o con la bici. Inoltre, la navetta che attraversa il centro e parte da campo Canoa, durante le partite arriva in viale Isonzo, quindi comunque comodo per chi volesse utilizzarla. La tifoseria ospite, invece, avrà a disposizione sempre gli stessi parcheggi in prossimità della Curva Cisa. Non siamo particolarmente preoccupati per la situazione”.