Pegognaga, il Forum coi giovani e l’acquedotto a Polesine al centro del Consiglio

A Pegognaga via libera alla riorganizzazione delle aree sportive del campo Ferrari

PEGOGNAGA – Largo ai giovani. Un’idea che l’Amministrazione di Pegognaga aveva preannunciato da tempo si concretizza ora con la creazione di uno spazio di ascolto del mondo giovanile, onde dare loro la possibilità di dare visibilità alla propria passione per la professione che stanno intraprendendo, preparandosi ad assumere responsabilità pubblica nel mondo del lavoro.
Lo ha annunciato il sindaco Matteo Zilocchi in apertura del Consiglio comunale settembrino. «Si tratta di un Forum – ha spiegato – che parte con due incontri in questa seconda quindicina del mese. Il primo è sabato 23, alle ore 17,30, presso l’aula magna del Centro Culturale L. B.Milani, che ha per tema “Le istituzioni europee viste da vicino”, tenuto dalla pegognaghese Elena Fagliioni. Dialogheremo con la giovane laureanda in scienze giuridiche, che ha appena terminato uno stage al Parlamento Europeo. Venerdì 29, alle ore 20,45, presso sala Bombetti, il tema sarà “Inizio del percorso partecipativo – Idee per piazza Vittorio Veneto”, prima presentazione di un’idea progettuale di Alessandro Truzzi, altro giovane pegognaghese, laureando in ingegneria edile e architettura. Sono due appuntamenti per dibattere con la cittadinanza di tematiche europee, ma anche di progettualità che ci interessa da vicino». Nello spazio comunicazioni Zilocchi ha altresì informato, che sono in corso i lavori inerenti due bandi regionali, che hanno prodotto finanziamenti. «Il primo – ha spiegato – riguarda la videosorveglianza nei Parchi San Lorenzo e Florida, che produce un’implementazione di altre undici occhi elettronici sul territorio e due ulteriori fototrappole. Il secondo riguarda la riqualificazione da barriere architettoniche nelle ex scuole di Polesine. Nelle quali i lavori procedono secondo cronoprogramma per concludersi con l’inizio dell’autunno».
Altro tema importante per Polesine: l’acquedotto «Abbiamo fatto un incontro con i dirigenti di Aqua, società del gruppo Tea, che conduce la rete acquedottistica. Vi confermo che il 15 novembre terremo un incontro pubblico per presentare la nuova campagna d’allacciamento. Sfruttando la direttrice dell’acquedotto vi sarà la posa del primo tronco che riguarda Polesine. Il secondo lotto, per l’abitato, partirà con l’anno prossimo e si concluderà nel 2025, con l’estensione verso Palidano. Il periodo d’allacciamento, compreso tra gennaio e luglio 2024, che riguarderà il territorio di Polesine sarà di agevolazione. Nell’apposito incontro saranno dati tutti i dettagli».

Riccardo Lonardi