Pegognaga, non parte il doposcuola dell’infanzia. Messori (Pd) attacca: “Penalizzate le famiglie”

PEGOGNAGA – “Una scelta politica della maggioranza che ha visto da un lato la totale mancanza di diffusione di una cultura del servizio integrato 0-6 anni, del valore del post scuola e dei servizi correlati, dall’altro la mancanza di coraggio dell’amministrazione di far partire fin da subito il servizio. Il post scuola nella Scuola dell’Infanzia, come nel Nido d’Infanzia presenti nel Comune di Pegognaga, è un servizio richiesto dalle famiglie, già dallo scorso anno scolastico. Un servizio che ha valore pedagogico ed educativo oltre che essere una grande opportunità per le famiglie di conciliare la vita-lavoro. La sostenibilità dei servizi è importante ma è ancora più importante dare valore alle richieste e esigenze delle famiglie che ancora una volta non hanno visto aperta questa opportunità nel loro Comune”.

Viola Messori, candidata a sindaca 2024 del Comune di Pegognaga, interviene sul mancato avvio del servizio post scuola per la scuola dell’infanzia, un servizio che per tutto l’anno scolastico 23/2024 non sarà attivo.

“A settembre 2023 gli iscritti erano 8 – commenta Viola Messori – ma la scelta dell’amministrazione è stata quella di non far partire subito il servizio in attesa che si aggiungessero altri iscritti. Di fatto le famiglie, non vedendo partire il servizio, si sono giustamente organizzate diversamente e con tempistiche conciliabili con le loro esigenze, tanto che a ottobre risultavano solo 4 conferme di partecipazione. Una scelta politica, dunque, quella dell’amministrazione, che penalizza famiglie e bambini, giustificata dalla maggioranza solo da numeri, senza valutazioni di altro tipo e senza condividerla con le famiglie.

Il Sistema integrato di educazione e di istruzione garantisce a tutte le bambine e i bambini, dalla nascita ai sei anni, pari opportunità di sviluppare le proprie potenzialità di relazione, autonomia, creatività e apprendimento per superare disuguaglianze, barriere territoriali, economiche, etniche e culturali. Il Sistema integrato tra le sue azioni comprende l’attivazione per i bambini e le bambine della Scuola dell’Infanzia di scuolabus, prescuola e prolungamento orario. Nel Comune di Pegognaga risulta urgente diffondere e ragionare in merito alla fascia 0-6 anni seguendo le linee del sistema integrato, anche perché in questi anni i Comuni hanno ricevuto contributi per realizzare un efficace e tempestivo sostegno alle istituzioni educative per la prima infanzia e alle scuole dell’infanzia paritarie comunali e private, a copertura delle spese di gestione, per l’ abbattimento delle rette a carico delle famiglie e per la promozione dei Poli per l’Infanzia anche in un’ottica di sinergia e complementarietà con gli ulteriori finanziamenti statali, nonché alla qualificazione del personale educativo e docente ed alla promozione dei coordinamenti pedagogici territoriali. Ritengo dunque penalizzante privare il Comune, la scuola e le famiglie di un servizio così importante ed educativo”.