Porto, scoperta una vecchia discarica nel cantiere di Belgiardino: disposta la bonifica

Porto, verso il post pandemia: quasi un milione di euro per opere pubbliche, welfare e giovani

PORTO MANTOVANO – Durante gli scavi per la riqualificazione delle aree esterne presso gli alloggi popolari in via Belgiardino a Porto Mantovano, è affiorata una vecchia discarica di rifiuti, risalente a diversi anni fa.

Gli scarti, ammassati in una vasca interrata in calcestruzzo, lunga 15 metri, larga un metro e profonda circa 80 centimetri, erano costituiti da materiali di varia natura non pericolosi, forse abbandonati da soggetti che abitavano nella zona in epoche anteriori all’edificazione del complesso residenziale.

L’Amministrazione comunale, che sta conducendo le opere di riqualificazione, ha disposto la bonifica dell’area affidando le operazioni di prelievo e di smaltimento a una ditta specializzata.

“Dopo la rimozione dei rifiuti” spiega l’assessore ai lavori pubblici Pier Claudio Ghizzi “si proseguirà con i lavori progettati dall’Ufficio Tecnico, che prevedono in particolare la realizzazione di una nuova pavimentazione in asfalto al servizio delle residenze, completata dalla rete di scolo e di smaltimento delle acque meteoriche”.

L’investimento complessivo sostenuto dall’Amministrazione comunale ammonta a circa 68 mila euro.