Poste Italiane, arriva anche a Mantova “Fiocco Giallo” progetto per le famiglie dei dipendenti

MANTOVA – Parte in provincia di Mantova “Fiocco Giallo”, l’iniziativa destinata a sostenere concretamente i neogenitori dipendenti di Poste Italiane della provincia di Mantova con un pacco speciale contenente prodotti per l’infanzia. All’interno della scatola presenti prodotti per la cura e igiene personale, capi d’abbigliamento per i primi mesi, biberon, fino all’indispensabile dispositivo antiabbandono per l’auto di mamma e papà, obbligatorio già dal 1° ottobre 2018.
Il progetto, pensato dall’Azienda per sostenere la natalità e la genitorialità assume un’importanza ancora maggiore in un periodo storico in cui le nascite in Italia diminuiscono sempre di più. In provincia di Mantova, nei primi 5 mesi del 2023 sono nati poco più di 1.000 bambini e il saldo naturale ha fatto perdere alla provincia quasi il 3% dei cittadini da gennaio 2019 a maggio 2023.

Fiocco Giallo si aggiunge dunque ai numerosi programmi pensati da Poste Italiane a sostegno di mamme e papà dipendenti. Fra i tanti progetti, già dal 2022 l’Azienda ha infatti adottato la Policy Sostegno della Genitorialità Attiva, pensata per valorizzare il ruolo di genitore. Tali iniziative contribuiscono tutte al perseguimento degli obiettivi Esg (Environmental, Social, Governance) a cui si ispira la strategia di Poste Italiane. In questa visione si inserisce anche “Lifeed”: un percorso che guarda all’esperienza genitoriale come ad un “master” in competenze trasversali, essenziali anche per la crescita professionale.
L’iniziativa che si rivolge a tutti i dipendenti neogenitori in Italia, ha avuto un grande successo. A pochi giorni dal lancio, infatti, sono già 252 le richieste, per bambini già nati o attesi tra luglio e agosto, con una partecipazione che vede coinvolte fino ad oggi 19 regioni, 67 province e 170 comuni, di cui 28 Piccoli Comuni.