Presidio congiunto dei lavoratori di Mantua Surgelati e Colorificio Freddi: “vogliamo risposte dalla proprietà”

Presidio congiunto dei lavoratori della Mantua Surgelati e del Colorificio Freddi:

CASTELBELFORTE – Adesione del 100% dei lavoratori del Colorificio Freddi San Giorgio che ieri mattina si sono uniti al presidio a Castelbelforte dei dipendenti della Mantua Surgelati dove l’adesione alla protesta è invece stata più bassa.
In entrambi i casi il dito accusatore è contro la proprietà sempre rappresentata dalla famiglia Freddi, anche se per quanto il Colorificio la controllante è la società Italfrost di Castel D’Ario. I timori dei lavoratori in questo caso riguardano la situazione economica dell’azienda, costretta a trovare un equilibrio con l’obbligo di attuazione delle bonifiche. I sindacati hanno richiesto risposte ufficiali che ad oggi non sono arrivate.
Diverso il quadro alla Mantua Surgelati di Castelbelforte dove si sollecita che al più presto venga definita la cessione dell’azienda tenuta ferma dalla proprietà, rappresentata per un 50% da Federica Freddi, figlia del compianto fondatore della società Romano, e per l’altro 50% da sua nipote Francesca.
I lavoratori, esasperati, temono per il loro posto e chiedono alla famiglia Freddi uno stop ai litigi interni per il bene dell’azienda.
Anche il sindaco di Castelbelforte nonchè vice presidente della Provincia Massimiliano Gazzani chiede che finalmente “prevalga il senso di responsabilità visto che il destino di tante famiglie del territorio è legato a quello dell’azienda”.
In Provincia ricordiamo è anche stato aperto un tavolo che ha tentato, senza successo, di portare a una soluzione che andasse nella direzione di una cessione della Mantua Surgelati a uno degli acquirenti che si erano detti interessati. Ora l’obiettivo dei sindacati, come già evidenziato nei giorni scorsi, è di portare la vicenda all’attenzione del Ministero dello Sviluppo Economico.

AGGIUNGI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here