Sabato al Bibiena “L’Annina del prete rosso”, ultimo evento delle celebrazioni dedicate a Vivaldi

L'evento si tiene al teatro Bibiena
Il teatro Bibiena

MANTOVA – Sabato prossimo, alle ore 21, presso il teatro Bibiena, “L’Annina del Prete rosso”, concluderà il triennio di celebrazioni per il 300 anni dal passaggio di Antonio Vivaldi a Mantova. Lo spettacolo è una prima assoluta in Italia ed è promosso da Associazione Pomponazzo e Associazione Orfeo ed è stato presentato ieri mattina presso la Biblioteca Teresiana.
“Due i filoni del programma – ha detto Marino Cavalca, direttore artistico – da un lato le opere composte da Vivaldi a Mantova, dall’altro i risvolti autobiografici del suo rapporto con Anna Girò”. Quest’ultima non è altro che Anna Tessieri, mantovana, una delle migliori interpreti del suo tempo, che andrà a studiare a Venezia e conoscerà il compositore, detto “il prete rosso”, con cui stringerà un sodalizio artistico e sentimentale: da qui il titolo dello spettacolo. Prenotazione del posto al numero 349/3150163 (dalle 12 alle 14 e dalle 18 alle 20).

Testo teatrale di Paul Tyler, adattamento di Angelo Manzotti. Anna Girò è interpretata da Alessandra Brocadello, Antonio Vivaldi da Carlo Bertinelli, soprano Elena Bertuzzi, sopranista Angelo Manzotti, basso Riccardo Ristori, flauto Felice Santelli, traversiere Luigi Lupo, orchestra Vivaldi Baroque Ensemble diretta da Marino Cavalca. I costumi e le parrucche, realizzati per l’occasione, sono di Giampaolo Tirelli e Alessio Aldini.

Prezzi: biglietto unico 25 euro, soci Fai e minorenni 20 euro. Per l’accesso allo spettacolo necessari mascherina e green pass.