Laura Bianchini presenta la squadra di “Porto Punto”

PORTO MANTOVANO – “Porto Punto” questo il nome della lista che sostiene la candidatura di Laura Bianchini a sindaco di Porto Mantovano.
Questa mattina la presentazione a Corte Schiarino Farulli.
“Una lista totalmente civica con provenienza trasversale, composta – spiega Bianchini –  da persone scelte per competenza, nessuno di loro è qui per caso, ma si tratta di persone impegnate, che hanno a cuore la comunità di Porto Mantovano e sono motivate a portare servizio e valore a un territorio che negli ultimi anni è in declino, ma che ha tanto da riscoprire.”
Una delle sue liste è composta da giovani al di sotto dei venticinque anni, con energie e idee nuove, tutti, in qualche modo già coinvolti nella vita comunitaria, dal volontariato parrocchiale all’associazionismo.
“Queste sono persone con cui ci siamo ritrovati in sintonia di valori e condividiamo l’orgoglio di portare valore al Comune – prosegue Bianchini – dall’imprenditoria, alla professione, allo sport fino all’agricoltura, la rappresentanza arriva da tutti i settori economici e professionali.
La parola chiave della lista è comunità. I punti chiave del programma sono: il sostegno a famiglia, genitorialità, fragilità e disabilità con servizi potenziati che supportino le persone e mantengano e accrescano il lavoro, soprattutto femminile. Più lavoro, anche femminile, significa, maggiore valore alla famiglia e alla società, oltre che gettito fiscale più alto. Sostegno al mondo giovanile; supporto agli anziani; rigenerazione urbana e umana; imprese e lavoro come tema di dignità; assessorato di quartiere; mobilità sostenibile.

I componenti della squadra

“Sono persone quotidianamente impegnate nella nostra Comunità, chi nelle società sportive come Diego Fusaro, Gloria Mulatti e altri, chi nei quartieri come Marco Sivero che ha ridato identità a Montata Carra creando servizi come gli infermieri di vicinato, chi come Mauro
Mantovani, Alessio Tonelli, Francesca Siliprandi, Giacomo Tornieri nel volontariato in Parrocchia. Ho coinvolto persone di straordinaria competenza come Marco Farina, per tanti anni dirigente nella scuola, Giuseppe Pernigotti ingegnere edile, Marco Cantoni commercialista, Manuel Lugli imprenditore d’eccellenza nell’ambito dell’agricoltura e zootecnia, Alessandro Salmistraro per l’ambiente e Giorgia Donelli per la comunicazione; giovani e capaci imprenditori come Giovanni Lodi, Jenny Martinelli Simone Sabbadini, Paolo Tornieri e Leonardo Colapinto e tanti e anzi tutti gli altri tra i quali Gianni Soffiati, rappresentante dei pensionati, altre comunità come quella evangelica con Rosane Marquez della Comunità Evangelica e poi Fabrizia Martinato, Roberta Brioni e Lucia Marinelli; tantissimi straordinari giovani come Valeria Tebaldini, Andrea Gazzoni, Sara Salvaterra e Alice Spiniella” – conclude Bianchini.