Riqualificazione via Tasso, cantiere al via il 26 luglio. I lavori finiranno l’8 settembre

Ecco come apparirà via Tasso dopo la riqualificazione

MANTOVA – Dopo l’approvazione di giugno da parte della Giunta del Comune di Mantova del progetto definitivo ed esecutivo per la riqualificazione di via Tasso, l’area pedonale che si trova al centro di tre sedi scolastiche nel centro cittadino, è giunto il momento di iniziare i lavori che partiranno il 26 luglio per terminare l’8 settembre, prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Con un investimento di 150mila euro verranno realizzati interventi finalizzati alla mitigazione dei cambiamenti climatici. Il finanziamento è stato ottenuto grazie all’accordo-quadro tra Fondazione Cariplo e Regione Lombardia per lo sviluppo di attività comuni in campo ambientale ed in particolare per “Interventi di deimpermeabilizzazione, rinverdimento delle aree pubbliche e il contrasto al cambiamento climatico”.

L’area verrà completamente riqualificata e nello specifico le opere che verranno realizzate prevedono la sostituzione dell’asfalto che sarà drenante, una nuova illuminazione con l’installazione di 8 punti luce, la piantumazione di 16 alberi, e la posa di nuovo arredo urbano, otto panchine, oltre a rastrelliere per bici e cestini. Questo intervento di potenziamento del verde per la mitigazione dei cambiamenti climatici non riguarderà solo via Tasso, ma anche il parcheggio di piazzale Montelungo, con un investimento complessivo di 730mila euro.

“Finalmente partono i lavori che vedranno riqualificare interamente via Tasso sia sul fronte della mitigazione dei cambiamenti climatici, sia dal punto di vista estetico perché a opere finite sarà anche più bella e funzionale. Un luogo vissuto da centinaia di studenti e docenti che oggi si presenta come una striscia d’asfalto e null’altro e che diventerà molto più accogliente – spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Mantova Nicola Martinelli –. Fondamentale è anche l’abbattimento delle barriere architettoniche in tutta la via, la pavimentazione stradale sarà allo stesso livello dei marciapiedi togliendo quindi ogni dislivello”.