Il 12 e 13 maggio al Mamu convegno sulle cardiopatie

MANTOVALa gestione multidisciplinare delle cardiopatie è il titolo del convegno che si terrà il 12 e il 13 maggio, a partire dalle 14, al centro congressi Mamu di Mantova, organizzato da Corrado Lettieri, direttore della struttura di Cardiologia del Carlo Poma. Ma è anche un approccio ormai imprescindibile ad alcune patologie cardiologiche, che richiedono l’integrazione di varie specialità per un trattamento personalizzato.

“Il team – precisa Corrado Lettieri – è composto da specialisti cardiologi, cardiochirurghi, chirurghi toracici e vascolari, anestesisti neurologi, internisti, nefrologi e medici di medicina generale che collaborano nella gestione di varie patologie cardiache. Asst Mantova ha codificato questa collaborazione multidisciplinare, ormai consolidata da una lunga e proficua esperienza, in percorsi diagnostici e terapeutici ad hoc”.

L’evento vedrà il confronto di specialisti provenienti da vari centri italiani e metterà in luce le più recenti strategie per il trattamento delle cardiopatie complesse. In particolare, si parlerà della gestione dei fattori di rischio cardiovascolare, dell’ictus cardioembolico, dello scompenso cardiaco e delle malattie valvolari. L’obiettivo è anche quello di fornire ai medici di medicina generale e agli specialisti un aggiornamento scientifico e organizzativo in un’ottica di lavoro di squadra e di coinvolgimento della medicina territoriale.

“Tra gli aspetti terapeutici più innovativi e con maggiori prospettive di sviluppo – aggiunge Lettieri – il trattamento delle malattie delle valvole cardiache con tecniche mininvasive chirurgiche e soprattutto percutanee transcatetere. Procedure che eseguiamo da oltre dieci anni all’ospedale di Mantova con ottimi esiti”.

Nel 2022 la struttura di Cardiologia del Poma ha ricoverato oltre 2.000 pazienti, effettuando fra le altre prestazioni circa 800 angioplastiche coronariche, 150 procedure di sostituzione percutanea valvolare aortica, riparazione percutanea valvolare mitralica e trattamento di altre cardiopatie strutturali. Sono inoltre state eseguite più di 700 procedure tra impianto di pace-maker, defibrillatori ed ablazioni delle aritmie, con un costante trend in crescita delle casistiche. Questo grazie alla professionalità degli operatori, alle tecniche innovative utilizzate e alla disponibilità di apparecchiature all’avanguardia.

Il programma completo del congresso e le modalità di partecipazione sono pubblicati sul sito istituzionale di Asst Mantova, www.asst-mantova.it, sezione eventi.