Migliora il padre accoltellato al collo dalla figlia sedicenne

In tre settimane i ricoveri Covid negli ospedali mantovani passati da 17 a 60

BASSO MANTOVANO – Sta meglio l’uomo che ieri sera è stato accoltellato al collo dalla figlia sedicenne mentre era in casa. La ferita sarebbe infatti risultata meno profonda rispetto a quella che era apparsa all’inizio, e fortunatamente la lama non ha toccato vene importanti, quando l’uomo si era portato in strada cercando di tamponarsela con un panno, probabilmente per chiedere aiuto ma anche per lasciare l’abitazione dove era stato colpito.
Alcuni vicini di casa hanno visto che l’uomo però perdeva sangue in gran quantità e così è scattato l’allarme e il padre è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Carlo Poma.
Sul caso gli inquirenti mantengono il massimo riserbo sia per l’età della ragazzina ma anche perchè questa soffrirebbe di disturbi psichici. La situazione della famiglia era infatti nota ai servizi sociali del Comune.
La madre e la sorella, anche lei minorenne, sono intanto state trasferite in un luogo protetto a Mantova. Sull’accaduto indaga in ogni caso la Procura dei minori di Brescia.