Prevenzione antidegrado della Questura: 300 controlli complessivi. Due fogli di via e un’espulsione

MANTOVA – Prosegue l’attività di prevenzione della Questura di Mantova per il contrasto fenomeni di criminalità diffusa e di degrado urbano. L’attività straordinaria di controllo del territorio ha prevalentemente riguardato il centro storico del comune di Mantova, con particolare attenzione ai luoghi ritenuti maggiormente sensibili, tra cui Piazza Cavallotti, Lungorio, Piazza 80° Fanteria, Piazza dei Mille.
Numerosi gli equipaggi della Polizia di Stato impiegati nella circostanza, sia della Questura, sia del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia, il cui impiego è stato richiesto dal Questore al Dipartimento della Pubblica Sicurezza che, per la seconda settimana consecutiva, ne ha disposto l’impiego nella nostra provincia in via continuativa per alcuni giorni. Importante il contributo fornito anche dal personale della Polizia Locale del Comune di Mantova. Nel corso di tali servizi sono state identificate 197 persone e controllati 103 veicoli.
Tutta l’attività svolta su strada è stata altresì supportata dagli Uffici Anticrimine ed Immigrazione della Questura, per i provvedimenti amministrativi di rispettiva competenza.
Ad esito dei servizi disposti il Questore ha emesso, nei confronti di due soggetti gravati da numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, un Foglio di Via Obbligatorio dal comune di Asola con divieto di farvi ritorno per due anni.
Ancora, un soggetto extracomunitario fermato e controllato nelle vie del centro cittadino, dopo gli accertamenti di rito, è stato munito di decreto di espulsione del Prefetto di Mantova con contestuale ordine del Questore a lasciare il territorio dello stato entro 7 gg dalla notifica.