“Arte e coscienza artificiale: la matematica della creatività sintetica”: domani alla Casa del Mantegna

MANTOVA  – Si parlerà di arte e coscienza artificiale durante la conferenza del professor Bacciu in programma domani, venerdì 1 dicembre, alle ore 20.30 alla Casa del Mantegna. 

“Arte e coscienza artificiale: la matematica della creatività sintetica”, questo il titolo dell’incontro che vedrò come relatore il professore associato del Dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa, con interessi di ricerca nel deep learning e nelle reti neurali.

L’intelligenza artificiale può cimentarsi con una prerogativa così fortemente umana come la creatività artistica? La conferenza racconterà come le reti neurali profonde possano essere utilizzate per generare lavori artistici che, in alcuni casi, sono indistinguibili da opere dell’ingegno umano. Nel corso della serata sarà spiegato come la generazione di un’opera d’arte artificiale sia frutto di un processo matematico basato sulla statistica. Conclusioni di Franco Presciuttini, ingegnere e tecnologo. Ampio spazio sarà poi riservato al punto di vista di un artista: Rubens Fontanesi, curatore del Museo Fontanesi R&D di Levata di Curtatone.

Durante la conferenza saranno esposte alcune opere di artisti mantovani contemporanei, utili a illustrare il punto di vista dell’artista.

L’ingresso alla sala, in via Acerbi 47 a Mantova, sarà libero sino ad esaurimento posti. L’iniziativa, patrocinata dalla Provincia di Mantova, è promossa dal Comitato di Levata e dal Museo Fontanesi. A introdurre e moderare la serata sarà Mattia Sangermano, già allievo del professor Bacciu.