Il 4 dicembre concerto in Santa Barbara con le musiche di Nascimbeni

Cori da Italia e Germania protagonisti in ottobre in Santa Barbara

MANTOVA – E’ ormai una tradizione consolidata e che riscuote ogni anno plausi convinti: il concerto “Gaude Barbara beata 2023” nella basilica palatina di Santa Barbara a Mantova in occasione proprio del 4 dicembre, ricorrenza di Santa Barbara.
L’appuntamento è per lunedì 4 dicembre alle ore 21.
Anche quest’anno per il concerto sono state scelte pregevoli opere antiche rimaste finora quasi sconosciute. Protagonista è il mantovano Stefano Nascimbeni, di cui viene eseguita la Messa “Sancti Stephani”, a otto voci divise in due cori.

Musicista attento ai fermenti innovativi del suo tempo, Nascimbeni diventa maestro di cappella in Santa Barbara nel 1609 e dal 1612 in varie altre città: Vercelli, Pavia, Roma, Concordia (Venezia) e Novara. Nel concerto vengono inoltre proposte tre antifone mariane pure a otto voci di Ludovico da Viadana e il magnifico mottetto “Pulchra es” a due voci e il festoso “Cantate Domino” a 6 voci di Claudio Monteverdi.

A completamento del programma verranno eseguiti brani strumentali di un altro compositore e organista mantovano, Ruggier Trofeo, e la “Toccata” per organo di Gerolamo Frescobaldi, che suonò l’Antegnati nel 1615 per la gioia del duca Ferdinando,Le otto voci e l’organo dialogheranno con un cornetto, un violino, un trombone e tre viole: alto, tenore e basso.

L’ingresso è libero