A Grazie la Fiera della ripartenza. Dal 13 al 16 agosto un fitto calendario di eventi. Ecco il programma

GRAZIE (CURTATONE) La Fiera delle Grazie, dopo i due anni di stop dovuti alla pandemia, torna quest’anno alla sua versione tradizionale con quattro giorni di iniziative ed eventi, in programma dal 13 al 16 agosto che vedranno il clou il giorno di Ferragosto, festa dell’Assunta a cui la manifestazione, giunta alle 595^ edizione, da sempre è dedicata.
Ma già dal primo giorno ci saranno momenti importanti in quella che è stata definita la fiera della “ripartenza” durante la conferenza stampa di presentazione alla quale hano preso parte il sindaco di Curtatone Carlo Bottani, il vice nonchè coordinatore del progetto “Fiera della Grazie” Federico Longhi, gli assessori al territorio Cinzia Cicola e alla promozione turistica Mattia Pignatti, i consiglieri delegati alla cultura Federico Crivelli e al commercio Sofia Pantani. A moderare l’incontro la responsabile del Settore cultura del Comune Valentina Scipioni.
Si parte sabato 13 agosto alle ore 19 con l’inaugurazione della Kermesse alla quale parteciperà anche il ministro del turismo Massimo Garavaglia esattamente come un’ora prima prenderà parte all’intitolazione a Giovanni Urbani, compianto dirigente dell’Amministrazione Provinciale, di una stele installata presso la rotatoria stradale di recente costruzione.
La giornata clou sarà il 15 agosto, Festività dell’Assunta, quando alle 9,30 in Santuario sarà celebrata la Santa messa solenne presieduta dal vescovo Marco Busca, con l’accompagnamento della Scholae Cantorum della Diocesi. Sempre il vescovo e Bottani, si porteranno poi sul piazzale del Santuario per il tradizionale saluto ai madonnari intenti a completare le loro opere a cui daranno il via la sera prima dopo la benedizione dei gessetti. 130 al momento gli artisti che hanno confermato la presenza (ma le iscrizioni sono ancora aperte) di cui 75 donne e ben 10 madonnari, capeggiati dal maestro Ignacio Chavez, provenienti dal Messico, senz’altro il gruppo straniero più numeroso.
Ma il Ferragosto della Fiera inizia addirittura alle 5 di mattina con il ritrovo e la partenza da Belfiore della 12° edizione della manifestazione ludico-motoria “La marcia alle Grazie” a cura di Uisp.
Per sapere chi sarà il vincitore del 48° Incontro Nazionale dei Madonnari bisognerà attendere alle 20,30 con le premiazioni della commissione giudicatrice quest’anno presieduta dal Soprintendente Gabriele Barucca. E una mezz’ora prima ci sarà invece l’assegnazione del premio “Banco Fiera”, il concorso che premia le migliori bancarelle presenti. Saranno 160 tra ambulanti, espositori, produttori a Km 0, decoratori a ravvivare la parte commerciale della manifestazione. Una fiera che si avvale pure di un nutrito staff per la sicurezza con 20 agenti della Polizia locale a cui si sommano 25 tra rappresentanti della Protezione Civile e addetti alla Vigilanza.
Per quattro giorni nel borgo sulle rive del Mincio saranno in ogni caso protagonisti arte, cultura, musica, iniziative per bambini, buona cucina, e non mancherà il tradizionale luna park. Quest’anno vi sarà anche la Caem Area Eventi (il Consorzio Artigiani edili è lo sponsor principale della Fiera) dove si potrà assistere a numerosi eventi tra concerti, spettacoli, e varie performance.
Tutti gli amministratori stamani hanno sottolineato il grande sforzo organizzativo che c’è stato dietro alla Fiera, probabilmente anche maggiore rispetto alle edizioni passate visto i due anni di stop che ci sono stati.

A tal proposito è stato il Rettore del Duomo monsignor Gianluca Pezzoli, originario di San Silvestro, per ben diciotto anni cappellano di Sua Santità, e che dal 1992 al 2000 aveva prestato servizio al Santuario delle Grazie, a sottolineare come “quello che prima della pandemia era scontato ora è stato riconquistato. Che questa fiera dunque della ripartenza aiuti a far apprezzare ancora meglio le relazioni tra le persone”.
Un concetto che è stato poi il filo conduttore di un po’ tutti gli interventi. Si riparte dunque con una manifestazione di certo ricca di eventi che sapranno dare un nuovo significato a una fiera che affonda le sue radici nei secoli lontani ma è capace di rinnovarsi coniugando gli aspetti di una festa dove sacro e profano convivono riuscendo sempre a destare meraviglia.

LA FIERA 2022, GIORNO PER GIORNO 

 Sabato 13 agosto

Si parte sabato 13 agosto alle ore 19 con l’inaugurazione dell’Antichissima Fiera delle Grazie, alla Riva della Madonna, alla presenza del sindaco Carlo Bottani, del ministro per il turismo Massimo Garavaglia e delle altre autorità.

Prima dell’inaugurazione ufficiale, alle ore 18 il primo cittadino, sempre insieme al ministro e alle autorità, celebreranno l’intitolazione a Giovanni Urbani, compianto dirigente dell’Amministrazione Provinciale, di una stele installata presso la rotatoria stradale di recente costruzione. Alle ore 21 torna il tradizionale concerto di musica sacra all’interno del Santuario con l’Orchestra del Teatro Verdi diretta dal Maestro Daniele Anselmi.  Sempre alle 21, all’Infopoint, si terrà la presentazione del libro di Elide Pizzi, che anche quest’anno sarà tra l’altro la voce narrante della Fiera, dal titolo “Il presente nel passato”, edito da “Il Rio”.
Alle ore 22 ecco invece la parata degli sbandieratori e dei musici che rallegreranno le vie del borgo di Grazie con esibizione finale sul Piazzale del Santuario.

Domenica 14 agosto

La domenica della Fiera delle Grazie inizierà alle ore 10,30 nel segno di una convention dedicata alla spiritualità con Padre Germano Marani, docente al Pontificio Collegio Russicum e alla Università Gregoriana a Roma, cha da oltre 30 anni si occupa delle Chiese di Russia e Ucraina, monsignor Gianluca Pezzoli, attuale Rettore del Duomo di Mantova e per ben diciotto anni, dal 2003 al 2021, cappellano di Sua Santità, l’onorevole Gastone Savio, Sandra Manzella e Marzio Zambello.
Alle ore 11, alla Riva della Madonna, si terrà la presentazione del libro di Paola Zanini “Leggere insieme per costruire fiducia”, editore “San Paolo”. Ancora un libro protagonista alle ore 17, con la presentazione, questa volta all’Infopoint de “L’oasi delle rose”, di Sandra Manzella, editore “EDB”.
Alle ore 18, sempre all’Infopoint, ci sarà l’incontro dedicato ai Borghi più belli d’Italia di cui Grazie fa parte insieme, per quanto riguarda il territorio mantovano, a Sabbioneta, San Benedetto Po, Castellaro Lagusello e Pomponesco.
Alle 18,45, in Santuario si terranno i Primi Vespri della Solennità dell’Assunta con l’accompagnamento della Scholae Cantorum della Diocesi di Mantova.
Alle 19,30 uno dei momenti senz’altro più attesi e caratteristici: la benedizione sul sagrato dei madonnari e dei gessetti con il via del 48° Incontro nazionale dei Madonnari con gli artisti all’opera, senza interruzione, fino al tramonto del 15 agosto.
Alle 20, sul Piazzale del Santuario, ci sarà invece l’appuntamento “Il coraggio di essere cristiani. Dialogo e incontro con Dario Reda”.
Alle ore 21, in Santuario, si terrà la recita del Santo Rosario presieduto da S. E. Mons. Marco Busca, Vescovo di Mantova e animato dalla Scholae Cantorum della Diocesi di Mantova, dirette dal Maestro Daniele Anselmi.
E ancora la musica protagonista alle ore 22 con il concerto di pianoforte del Maestro Luca Pastorini Varini, che avrà luogo sul piazzale del Santuario.

 Lunedi 15 agosto

Comincia ben presto come da tradizione il giorno di Ferragosto in occasione della Fiera delle Grazie. Alle 5 di mattina ci sarà infatti il ritrovo e la partenza da Belfiore della 12° edizione della manifestazione ludico-motoria “La marcia alle Grazie” a cura di Uisp.
Alle 9,30 in Santuario sarà celebrata la Santa messa solenne presieduta da Mons. Marco Busca, vescovo di Mantova. La celebrazione vedrà l’accompagnamento della Scholae Cantorum della Diocesi di Mantova.
Sempre il vescovo Busca e il sindaco di Curtatone Carlo Bottani, alle ore 11, si porteranno sul piazzale del Santuario per il tradizionale saluto ai madonnari intenti a completare le loro opere.
In contemporanea alle ore 11, alla Riva della Madonna si terrà il laboratorio per bambini “Colora la tua Mantova”.
Nel pomeriggio i libri saranno ancora protagonisti alle ore 17 all’Infopoint con la presentazione del volume di Giorgio Saggiani “Di figlio in padre, edito da “Il Rio”.
Sempre all’Infopoint alle ore 18 si terrà la presentazione del progetto Mudri, Museo Diffuso del Risorgimento, e alle 19 la presentazione, a cura di Corrado Corradini, del libro di Paolo Golinelli “Santi, signori e popolo a Mantova prima dei Gonzaga, sempre edito da “Il Rio”.
Alle ore 20 ecco un altro degli appuntamenti più tradizionali della manifestazione con la premiazione “Banco Fiera”, il concorso che premia le migliori bancarelle.
E alle 20,30, sul piazzale del Santuario, il momento clou con la premiazione dei vincitori del 48° Incontro Nazionale dei Madonnari, accompagnato sempre dalla voce narrante di Elide Piazzi e dallo speaker di Radio Pico.
Alle 22, sul piazzale del Santuario, lo storico dell’arte Paolo Bertelli condurrà il talk show “Arte per l’Assunta”.

 Martedì 16 agosto

La giornata di martedì 16 agosto prenderà il via alle ore 10 presso l’Antico Foro Boario con il tradizionale Congresso dei Madonnari, quindi alle 11 alla Riva della Madonna si terranno le Letture animate per ragazzi dal libro di Franca Gualtieri “Voci dall’argine”, editore “Il Rio”.
Alle ore 17 sempre alla Riva della Madonna ancora la cultura sarà grande protagonista con “L’altra faccia del ducato di Mantova: Valcerrina e Monferrato nei libri di Dante Paolo Ferraris”, con il dialogo tra l’autore del libro e Massimo Iaretti, giornalista e consigliere delegato alla cultura unione dei comuni della Valcerrina.
Ci si sposterà all’Infopoint invece per la presentazione alle ore 18 del progetto “Lento”: L’Esperienza Necessaria al Turista che Osserva. E sempre qui alle 19 ci sarà il momento dedicato alle canzoni della tradizione popolare con l’intrattenimento musicale del cantastorie Wainer Mazza accompagnato dalla fisarmonica di Sisto Palombella.
Ancora grande musica, alle ore 21 sul piazzale del Santuario, con i Ribelli capitanati dallo storico batterista mantovano Gianni Dall’Aglio, che cantano Adriano. Il loro sarà infatti un concerto durante il quale, anche con aneddoti e ricordi, evocheranno la lunga collaborazione con Adriano Celentano.
Alle ore 23 il tradizionale momento conclusivo della Fiera con lo spettacolo piromusicale con il quale si darà anche l’arrivederci all’edizione 2023.