A Marmirolo parte la campagna per il vaccino antinfluenzale per i cittadini over 65

MARMIROLO – Parte a Marmirolo la campagna di vaccinazione antinfluenzale. In seguito all’arrivo delle dosi di vaccino richieste alla Regione Lombardia per i cittadini over-65 presenti sul territorio comunale, può finalmente scattare il piano messo a punto dall’amministrazione comunale e dai medici di famiglia del territorio marmirolese di concerto con le associazioni locali che a vario titolo forniranno un importante supporto logistico e organizzativo.

Nei mesi scorsi il Comune di Marmirolo ha provveduto ad acquistare, anche in parte grazie alle donazioni che i cittadini hanno effettuato attraverso un fondo creato appositamente per l’emergenza Covid, un box ambulatorio che è collocato presso l’area feste di via Di Vittorio in attesa di essere utilizzato. Un’attesa che si è ormai conclusa, poiché la campagna di vaccinazione a Marmirolo si svolgerà da mercoledì 25 novembre a sabato 28 novembre attraverso un calendario organizzato nel seguente modo: mercoledì 25 dalle ore 9 alle 11 saranno vaccinati i pazienti del dott. Gandellini; dalle ore 16 alle 19 i pazienti del dott. Martino. Giovedì 26 dalle ore 14 alle ore 16 sarà il turno dei pazienti della dott.ssa Saccardi. Venerdì 27 dalle ore 9 alle 12.30 sarà la volta dei pazienti del dott. Zamarra. Sabato 28, infine, dalle ore 9 alle 12.30 saranno vaccinati i pazienti del dott. Lucchini.

Presso il presidio sanitario mobile allestito in via Di Vittorio saranno somministrate soltanto le vaccinazioni antinfluenzali e nessun’altra prestazione sanitaria. La prestazione è rivolta a pazienti dai 65 anni, mentre per chi ha meno di 65 anni ed è affetto da patologie sarà organizzata un’altra occasione di somministrazione quando i vaccini dedicati saranno resi disponibili da Ats Valpadana.

“Non dobbiamo lasciare i medici di famiglia da soli – dichiara il sindaco Galeotti – sono risorse fondamentali della sanità pubblica e della comunità locale spesso dimenticate dal sistema sanitario. La collaborazione avviata con tutti i dottori di medicina generale di Marmirolo è stata per noi da subito importante per affrontare questa difficile situazione e ha rafforzato le azioni di contrasto alla pandemia in tutta la comunità”.