Si ferisce a un braccio con un coils di lamiera: operaio finisce in ospedale

La ASST di Mantova comunica con grande dolore che in data odierna si è spento uno stimatissimo collaboratore dell’Azienda. Il professionista, che purtroppo soffriva di patologie croniche, si era sottoposto, anche a tutela delle proprie condizioni di salute, alla vaccinazione anti-Covid. Pur in presenza di una situazione estremamente indicativa di un evento improvviso legato a condizioni preesistenti, al fine di chiarire anche ogni più piccolo dubbio, si è disposto di attivare tutti gli accertamenti necessari per confermare l’assenza di qualsiasi nesso tra la vaccinazione e il triste evento occorso. È stata pertanto disposta l’autopsia che verrà eseguita probabilmente domani mattina. Di tale situazione è stata data comunicazione sia agli organismi di governo regionali che alle autorità di regolazione tecnico-scientifica con le quali sarà avviata ogni necessaria collaborazione al fine di perseguire lo scopo sopra riportato. Cogliamo l’occasione per ricordare con affetto e cordoglio questo nostro stimato collaboratore con profondo senso di compartecipazione al dolore dei familiari.

POGGIO RUSCO – Si è ferito a un braccio intanto che apriva un coils di lamiera. E’ quanto accaduto questa mattina, quando mancava poco alle 6, a un operaio di 20 anni di origine indiana all’interno dell’azienda Filtech a Poggio Rusco, specializzata nella produzione di spirali metalliche.
Non appena accaduto l’infortunio, l’operaio è stato soccorso dai colleghi e dai responsabili del Servizio sicurezza in turno che hanno chiamato il 118. I sanitari hanno prestato sul posto le prime cure al giovane, quindi lo hanno trasportato all’ospedale di Pieve di Coriano. Le sue condizioni fortunatamente non sono gravi.
Sul posto sono arrivati anche i tecnici del Servizio prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro di Ats Val Padana a cui spetterà accertare le cause dell’infortunio.

 

 

 

AGGIUNGI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here