+25% di acqua in un giorno. Consumati oltre 37mila mc. Ecco le regole anti spreco di AqA

Sicam posticipa la scadenza delle bollette di luglio

MANTOVA – Il 22 giugno è stato utilizzato il 25% di acqua in più di quanto si registra mediamente in altri giorni dell’anno. Sono stati infatti 37.063 mc i metri cubi di acqua prelevata, un aumento dei consumi significativo, normale in un periodo di caldo intenso come quello attuale, ma non per questo da non considerare.

Per questo AqA, il gestore del servizio idrico in 40 comuni della provincia ci tiene a richiamare l’attenzione su alcune regole anti spreco, ma anche per evitare cali di pressione nell’erogazione avvertibili in particolare dalle persone che abitano ai piani più alti degli edifici.

  • L’orario di maggior prelievo dell’acqua è dalle 17 alle 23, in questa fascia il consiglio è di impiegare l’acqua solo per i consumi prioritari, vale a dire consumi potabili e igienici
  • applicare il frangigetto al rubinetto: l’acqua, miscelata con aria, viene erogata con flusso atomizzato che la rende più voluminosa;
  • è preferibile far funzionare lavatrice e lavastoviglie di notte e a pieno carico;
  • l’installazione di uno sciacquone con rilascio differenziato riduce i consumi;
    è utile l’installazione di serbatoi per l’utilizzo dell’acqua piovana (per fare le pulizie, innaffiare);
  • preferire la doccia al bagno: il consumo si dimezza;
  • chiudere il rubinetto mentre ci si spazzola i denti, ci si rade o si lavano i piatti;
  • lavare le verdure lasciandole a mollo; l’acqua di lavaggio può essere riutilizzata per innaffiare piante e fiori la sera, quando la terra la trattiene meglio;
  • controllare periodicamente l’efficienza dell’impianto idraulico: chiudere tutti i rubinetti e verificare che il contatore non giri;
  • quando si va in vacanza chiudere la valvola centrale dell’acqua